Bastiamoci!

19
feb
Bastiamoci!

Ma possibile che noi donne facciamo così fatica a bastare a noi stesse?

Quante volte ho ascoltato donne che si trovano in uno stato di disagio solo perché vorrebbero tanto un uomo e lo vorrebbero a tal punto che non sono lucide per capire se l’uomo che hanno incontrato è quello giusto per loro e, quando lo capiscono, ci sono già dentro con le mani e con i piedi. L’ultima è stata poco tempo fa, nella mia trasferta romana, dove chiacchierando con una mia cara amica mi sono ritrovata ad ascoltare lo stesso nastro di quando sono partita e degli anni precedenti, l’ennesimo uomo sbagliato.  Stavolta l’istinto è stato quello di dirle, con la mia solita trasparenza (o tatto da elefante, dipende dai punti di vista!): “Tesoro mio ma non è che se ti trovi a vivere sempre le stesse situazioni, forse non sono tutti gli uomini a essere sbagliati ma sei tu che ti cerchi i peggio”?

E mi fa male vedere le donne, soprattutto se amiche, soffrire per amore, amori sempre sbagliati, amori che non sono quello che vorrebbero, amori che ci costruiamo noi perché dentro siamo sole, sole in cerca di un surrogato di affetto. Sarà perché anche io, anni fa ho vissuto questa sensazione, la sensazione di volere un uomo a tutti i costi, la sensazione che da sola sarei stata “un calzino spaiato”  come dice Capossela nella sua canzone. Ciclicamente mi trovavo a soffrire come un cane per uomini a cui avevo cucito addosso un vestito perfetto che era tale solo ai miei occhi, su cui riponevo mille e mille aspettative, su cui mi facevo dei film solo per la paura di stare da sola o per carenze di affetto ascrivibili ad altro. Poi a un certo punto ho detto basta, ho preso coscienza del fatto che il problema non erano gli uomini, il problema ero io.

Ci ho messo tempo, lacrime e un sacco di soldi di analista ma alla fine ci sono arrivata e ho capito che la cosa importante è dare un nome alle proprie paure, ho capito che noi donne abbiamo delle risorse immense a cui attingere che ci permettono di stare bene anche da sole e che gli uomini non sono dei nemici ma dei validi alleati, ho capito che possiamo “bastarci” ed essere felici anche da sole.

 Sia chiaro non ho nulla contro gli uomini, anzi mi piacciono anche parecchio, non li ho esclusi dalla mia vita ma non ne faccio il mio scopo (e non per questo mi sento meno donna). Qualcuno può contestarmi dicendo che anche questa è paura, paura delle relazioni. Può darsi, saprò dirvelo quando mi ci troverò, perché amare se stessi significa anche accettare le paure e superarle.

 Se non avessi avuto queste certezze non avrei potuto vivere appieno questo mio cammino di cambiamento fatto di fatica fisica, zappe, terra, martelli, levigatrici, vernici e tutto quello che ne consegue. A volte, non lo nascondo, ho esclamato frasi del tipo: “Vorrei avere la forza fisica di un uomo!” Ma mai ho pensato che questo cammino di crescita personale sia meno completo perché manca un uomo con cui condividerlo. Come dice la frase della foto, bisogna imparare a stare soli, solo così si può imparare a stare con gli altri. Donne, amiche, creature meravigliose, impariamo ad amarci ma soprattutto bastiamoci!

About the author: Patrizia